Etika premia la sensibilità ambientale

La sensibilità delle giovani generazioni per i temi del rispetto e della cura dell’ambiente è sempre più spiccata, perché cresce la consapevolezza che il benessere futuro dipende dai comportamenti di oggi. Ecco quindi che inquinare, non fare la raccolta differenziata e sprecare le risorse della natura sono i classici comportamenti stigmatizzati dai ragazzi e dalle ragazze che hanno partecipato al concorso scolastico “Il Mondo di etika: l’energia della natura!” organizzato dai promotori di etika, l’offerta luce e gas economica ecologica e solidale del movimento cooperativo insieme a Dolomiti Energia.

I bambini hanno scatenato immaginazione e creatività producendo disegni e video con le tecniche più diverse. A volte hanno usato uno stile poetico, altre hanno scelto un linguaggio ironico, ma sempre la protagonista della narrazione è stata etika, la ragazzina dai capelli rossi simbolo dell’offerta.

In occasione della giornata nazionale del risparmio energetico, ‘Mi illumino di meno’, sono state premiate le opere migliori. Due le classifiche, una curata da una giuria di esperti e l’altra realizzata dai voti online, che sono stati ben 13.358.

Tra gli elaborati delle scuole primarie, si è aggiudicata il premio della giuria e il primo premio assoluto la 2° elementare di Roverè della Luna dell’Istituto Comprensivo di Mezzocorona con una bellissima storia illustrata in cui si racconta la lotta tra il bene e il male in campo ambientale, ovvero tra i comportamenti virtuosi e quelli inquinanti. I bambini e le bambine hanno utilizzato una speciale tecnica grafica, la Agamograph, per rendere l’idea degli incantesimi di fate e streghe, e scelto i colori caldi per raccontare gli atteggiamenti che aiutano la natura e quelli freddi per gli atti dannosi.

L’elaborato pittorico più votato online è stato quello della 5°B dell’Istituto Alighieri di Rovereto, 3.283 voti, con il racconto ‘l’energia del cuore’ che presenta un mondo dove vincono inquinamento, sporcizia e bullismo. Poi arriva etika e le cose cambiano, sia nella natura che nell’umore delle persone. Perché vivere in un ambiente green fa bene anche alle relazioni umane.

Nella categoria ‘video’ il premio della giuria è andato alla 3°F dell’Istituto Garbari di Pergine, con ‘TG-etika’, uno speciale telegiornale dedicato alle notizie dell’ambiente, con approfondimenti dalla Cina e collegamenti con scienziati che spiegano le ragioni e le conseguenze dell’inquinamento.

Il video più votato online è stato invece quello della 3°C di Tuenno dell’Istituto Comprensivo Bassa Anaunia (1.336 voti), un’interpretazione originale delle buone pratiche che i ragazzi possono mettere in campo per il risparmio delle risorse ambientali e per la riduzione dell’inquinamento.

A ciascuna delle quattro classi premiate è stato consegnato un buono di mille euro per l’acquisto di materiale didattico o per un viaggio di istruzione. E la storia che ha vinto il premio assoluto della giuria sarà trasformata in video animato e albo illustrato e sarà inserita nella collana editoriale “Il mondo di etika”.

La premiazione è stata preceduta dall’intervento dall’illustratrice e grafica Ilaria Castellan che, insieme ai suoi giovani makers creativi, ha raccontato come è nato il personaggio di etika, la ragazzina dai capelli rossi icona del progetto, e come un’idea si trasforma in storia. Non sono mancati giochi sull’ambiente che hanno coinvolto i bambini e i ragazzi in sala.

Le opere in concorso potranno essere ammirate nella mostra allestita nel foyer della Sala della Cooperazione (con orario 8-18) oppure cliccando qui.

Il concorso scolastico si colloca nel filone culturale e di sensibilizzazione sui valori fondanti di etika: l’economia equa, l’ecologia e la solidarietà. L’obiettivo del concorso era infatti quello di raccogliere e dare voce alle idee dei bambini e dei ragazzi e promuovere insieme a loro una responsabilità diffusa rispetto alla salvaguardia dell’ambiente attuale e futuro e rispetto alla solidarietà verso le persone con disabilità e alle loro famiglie. Le storie raccontate dai bambini possono ora contribuire a diffondere la consapevolezza che l’ecologia e un mondo sostenibile sono una responsabilità collettiva.

Il concorso è stato promosso da Solidea (la onlus della Cooperazione Trentina che gestisce il fondo sociale di “etika”) con Federazione Trentina della Cooperazione, Cassa Centrale Banca, Famiglie Cooperative, Consolida, Cooperativa Sociale La Rete insieme a Dolomiti Energia.

Scegli l’energia nuova. Economica, ecologica e solidale!

Attiva Etika